L’isola che c’è, grande successo del torneo di Burraco

L’isola che c’è, grande successo del torneo di Burraco

Tantissime persone sono accorse ieri sera nella prestigiosa sede del Circolo Rari Nantes a Via Partenope per partecipare al Primo Torneo di Burraco organizzato dall’Associazione Onlus “L’isola che c’è”. L’incasso del torneo sarà devoluto in beneficenza per proseguire i lavori di ristrutturazione della bellissima area verde che l’associazione destinerà alle sue attività. Prima dell’apertura del torneo sono intervenuti la Presidente dell’Isola che c’è, la pediatra Linda Di Benedetto, l’organizzatrice del torneo la dottoressa Emanuela De Pascale e il consigliere comunale Professor Francesco Vernetti, che ha “sposato” la causa dell’Isola che c’è Onlus con grande passione ed impegno.

Nel suo intervento la Presidente Linda Di Benedetto, che è una pediatra presso l’Ospedale San Paolo di Napoli, ha raccontato la mission dell’Associazione e le ragioni per cui è nata: “Lavorando per anni con bambini affetti da vari tipi di handicap e con le loro mamme, ho maturato sempre più forte la convinzione di quanto possa essere bello e al tempo stesso necessario organizzare qualcosa che in Italia ancora non esiste: un centro dove tutti i pomeriggi bambini sani e portatori di handicap possano condividere in maniera integrata attività ludiche e didattiche, come l’ippoterapia, casa sull’albero, laboratori di integrazione, percorsi per non vedenti, altalene per bambini diversamente abili” .

Ma l’Isola che c’è non si occuperà solo dei bambini: “In Italia non è prevista nessuna attenzione per le mamme dei bambini portatori di handicap – continua la vulcanica Presidente – vogliamo prenderci cura a titolo gratuito delle mamme dei bambini portatori di handicap, offrendo loro piccoli servizi di estetica, massaggi, relax. Spesso infatti queste donne sono talmente impegnate a seguire i figli che non hanno nemmeno un minuto per la cura della propria persona“.

Grazie all’aiuto di tante persone sensibili al problema, L’Associazione Onlus ha ottenuto in comodato d’uso gratuito un’area all’aperto di oltre 2000 metri quadrati tra i Camaldoli e Marano, dove poter iniziare il progetto.

In pochi mesi il progetto è stato particolarmente apprezzato dal Presidente del Comitato Provinciale dell’Unicef Mimmo Pesce, che ha deciso di offrire all’Associazione Onlus “L’Isola che c’è” il prestigioso patrocinio della più grande organizzazione mondiale di difesa dei diritti dei bambini.

Anche i Garante dei diritti dell’Infanzia della Regione Campania ha concesso il patrocinio all’Isola che c’è Onlus.