Elyza Jeph

Lisa Starnini e Joe Nocerino, gli Elyza Jeph, in uscita con l’EP “Wake Me Up”

Ad aprile 2017 in uscita l’EP ‘Wake Me Up’ degli Elyza Jeph, progetto Trip Rock che mescola le influenze trip hop ed elettroniche con quelle del mondo rock.

Gli Elyza Jeph sono un progetto Trip Rock che nasce a Napoli da Lisa Starnini e Joe Nocerino.

Il duo mescola le influenze trip hop ed elettroniche con quelle del mondo rock.

L’EP “Wake Me Up“, in uscita ad Aprile 2017 vede al suo interno l’omonimo singolo prodotto da Simon Duffy (Planet Funk, Massive Attack, Amy Winehouse, Mika, Missy Elliott….), che dopo anni torna a collaborare con gli studi di Via Posillipo 390.

Ospite speciale a sorpresa è Maartin Allcock, musicista e produttore pilastro nel mondo folk e prog, basso in The Reason.

Il duo si avvale della collaborazione live di Santina Vasaturo (voce e basso) e in studio di musicisti come Senio Firmati, Raffele Pezzella, Alessio Sica per la parte relativa alle batterie.

In programma tanti concerti sia in Italia che all’estero fra locali e festival.

Elyza Jeph – Wake Me Up

Wake Me Up parla di rinascita, di un risveglio che non è ancora avvenuto ma sta maturando, quasi una richiesta di aiuto per l’ascoltatore.

“Non ci vorrà molto tempo prima che distrugga le bugie… se solo mi sveglierai…”

“Svegliami ogni volta in cui mi sento persa, ogni volta in cui chiudo gli occhi…”

Info

www.elyzajeph.com

 

Lisa Starnini, cantante, autrice, compositrice, vocale coach, è anche co-fondatrice del gruppo pop/folk Cirque des Rêves. Il progetto nasce nel 2013 da un’idea della stessa cantante, leader carismatica della band, grazie all’inedito incontro di diverse culture musicali: da un lato la tradizione folk nordeuropea celtica e dall’altro le radici delle sonorità mediterranee. L’utilizzo della lingua francese, inglese e italiana e i testi dai continui rimandi onirici pongono il gruppo fra i più originali e seguiti ensemble del folto underground italiano. Originalità dei brani, forte impatto visivo dato dalla istrionica presenza scenica e dalla particolare scelta dei costumi, mangiafuoco e trampolieri sul palco, i Cirque des Rêves lasciano un’impronta indelebile durante i live facendo perdere agli spettatori il contatto con la realtà.

Hanno smosso molto interesse fra addetti ai lavori e non, L’EP omonimo (uscito nel 2013) è stato venduto non solo in Italia ma anche in Europa e in Messico e ha ricevuto i consigli e gli apprezzamenti di David Richards (già co-produttore dei Queen, David Bowie, Roger Taylor, Brian May, Iggy Pop e molti altri).

Hanno finito di registrare “Mirabilia” (album che uscirà nel 2016) prodotto da Maartin Allcock (polistrumentista, bassista di Cat Stevens, membro storico dei Fairport Convention, tastierista dei Jethro Tull e musicista per artisti come Robert Plant) e ricco di prestigiosi featuring fra i quali Paul Saunders (ghironda di Robert Plant e Jimmy Page), Phil Cunningham (MBE della Regina Elisabetta e musicista fra gli altri di James Taylor), Sarah Smith (violino solista di Frank Vignola e Cat Stevens) e gli Ondanueve String Quartet (Chick Corea).

Purtroppo a gennaio di quest’anno il gruppo ha subito una grave perdita, per la morte del chitarrista Giovanni Ilardo, nonché marito di Lisa Starnini, deceduto dopo un incidente stradale in scooter.