Le “meretrices” d’altri tempi in scena a Napoli

Le prostitute d’altri tempi in un’opera teatrale dal titolo “Meretrices – Tra le pieghe dell’ipocrisia”, in occasione del maggio dei monumenti 2015

Le Meretrices napoletane in scena per il maggio dei monumenti

In occasione del Maggio dei monumenti 2015 a Napoli il 2 maggio a partire dalle 19 andrà in scena “Meretrices – Tra le pieghe dell’ipocrisia”, un’opera teatrale a cura dell’Associazione Culturale NarteA. Si tratta di un format che ripercorre le tappe storiche del mestiere più antico del mondo, a partire dalla chiusura dei postriboli con la legge Merlin del ’58, attraversando anche la storia della prostituzione a ritroso, il tutto contestualizzato alla città di Napoli.

‘O core e Napule

Il filo conduttore di questo maggio dei monumenti napoletano è l’amore, assieme alla musica e i colori della tradizione culturale della città di Napoli, riassunto nello slogan ” ‘O core ‘e Napule | Cori, cuori e colori di Napoli”. L’opera teatrale in scena al Club 55, sito in via Toledo n°55, si propone di perseguire questo intento svelando sul palco le storie proibite delle prostitute d’un tempo, con l’ausilio di attori professionisti come  Marianita Carfora, Annalisa Direttore, Peppe Romano, Katia Tannoia, con musica del Maestro Biagio Terracciano. Testi e regia di Febo Quercia, art director dell’Associazione Culturale NarteA.