Le dichiarazioni di Benitez. Mazzarri non si presenta nel post partita

Le dichiarazioni di Benitez e l’assenza di Mazzarri nel post partita

Era il big match della giornata e così è stato. Era l’incontro-scontro per il Walter non più azzurro, lo scontro tra il recente passato toscano ed il presente spagnolo del Napoli ed è stato un susseguirsi di emozioni negli ultimi 15 minuti, tra l’espulsione in campo e l’autoescludersi nel post partita di Mazzarri, la doppietta di Jose Maria Callejon ed i due gol nerazzurri frutto di due distrazioni difensive del Napoli

“ Mazzarri è sfatto “, fisicamente non ce la faceva ad essere davanti ai microfoni così ha dichiarato Ausilio giustificando l’assenza del mister nerazzurro.

Del big match della giornata Benitez ai microfoni di Sky così ha analizzato l’incontro.

Pungolato dal giornalista Alessandro Alciato sulla sua delusione circa il risultato il mister napoletano si è dichiarato “ contento per la reazione della squadra nel secondo tempo, dispiaciuto per il primo tempo in cui siamo stati difficoltà ma, ripeto soddisfatto della buona reazione nella seconda parte in cui abbiamo trovati i due gol. Peccato per il pareggio ” 

La reazione del secondo tempo mi è piaciuta tanto, soprattutto quando ho visto la possibilità di far ripartire la squadra e così è stato “

Sulla preoccupazione della mancanza di gol da parte di Higuain, Benitez ha velocemente superato la domanda dichiarando “ che non preoccupa la mancanza di gol di Higuain, noi  aspettiamo i suoi gol, ma al momento la squadra segna anche grazie a lui “ 

Circa la mancanza di un regista nel Napoli, evidenziata da Zorro Boban, sulla sensazione di non essere la squadra concentrata e sulla discontinuità determinata forse proprio dalla mancanza di playmaker in grado di leggere la partita, Benitez si è invece complimentato con i centrocampisti titolari, Inler e Lopez, e su Jorginho che ritornava dall’infortunio definendo “ il lavoro dei centrocampista sia nella fase difensiva che nell’impostazione è stato ottimo ”

Ciro Ferrara, invece, ha posto l’accento sulle prestazioni altalenanti di Marek Hamsik, ponendo il quesito sulla loro dipendenza dalla condizioni fisiche o dagli schemi, frutto di un gioco basato  su lanci lunghi. “ Tutti sappiamo che Marek ha grande libertà di gioco e ci prova ma con alcune squadre è difficile, squadre con 3 difensori come l’Inter. Hamsik fa entrambe le fasi di gioco, di difesa e di attacco, la squadra deve cercarlo e trovarlo di più ma le altre squadre ce lo impediscono. Molti parlano di Hamsik di due anni fa diverso da quello di oggi, è cambiato il modulo, il Napoli ora gioca di più la palla ed è facile l’interdizione “

Sulla crescita di rendimento evidenziata da Giorgio Porrà sia di di Kulibaly che di David Lopez Benitez ha confermato la bontà del suo centrocampo “ David ha fatto un buon lavoro, anche con Inler, e non era facile contro l’Inter “

La scelta di Britos sull’out sinistro è obbligata dalle condizioni di Ghoulam, reduce dai mondiali e da un infortunio, dal riposo concesso ad altri e dalla possibilità di Zuniga di giocare a destra “ questa è la risposta di Rafa a Bergomi sulla scelta di Britos sulla sinistra, scelta più volte criticata da stampa e tifosi.

Insomma un Benitez non soddisfatto del risultato, così come Callejon presentatosi alle interviste abbastanza deluso come il suo allenatore, ma tutti pronti a ripartire e riprendere il cammino in Europa League (Live delle conferenze e del prepartita anche su Napoli10.com) e Campionato