Lazio-Napoli 2-0, Immobile e Luis Alberto affondano gli azzurri: DeLa manda tutti in ritiro

Seconda sconfitta consecutiva per la formazione di Gattuso.

Nel posticipo della 13a giornata di Serie A, la Lazio batte 2-0 il Napoli, riavvicina la zona Champions League e infligge alla squadra di Gattuso la seconda sconfitta di fila. All’Olimpico partono forte i padroni di casa, che sbloccano la gara con un colpo di testa di Immobile (9′). La reazione dei partenopei è nei tiri di Ruiz e Zielinski, con Reina attento. A inizio ripresa il raddoppio di Luis Alberto (56′), con un bel destro a giro. Intanto, c`è apprensione per Lozano, uscito a braccia per una botta alla caviglia sinistra. È stato portato a Villa Stuart per accertamenti, Gattuso e tutto il Napoli spera che non si tratti di nulla di serio considerato gli infortuni di Osimhen, Mertens e la squalifica di Insigne.

“Abbiamo fatto una grande partita, la migliore della stagione in Serie A. Deve essere un nuovo inizio per noi, abbiamo tempo per recuperare in campionato – ha detto il tecnico della Lazio a fine gara – Abbiamo strameritato di vincerla”. Sul rinnovo: “Ora affrontiamo il Milan, poi ci sarà tempo per parlarne con il presidente. Futuro? Mai dire mai”. I problemi all’occhio costringono Gattuso a saltare la conferenza. Il vice Riccio implacabile: “Un passo indietro rispetto a tante altre gare, non siamo stati noi, poco brillanti, brutti, leggeri, molli. Siamo dispiaciuti, ma non possiamo essere questi. Dobbiamo reagire subito mercoledì contro il Torino”.

E la reazione della società non si è fatta attendere. “Si comunica che, dopo l’allenamento di lunedi’ pomeriggio al Training Center, la squadra andra’ in ritiro fino alla partita contro il Torino”. Contro i granata da verificare le condizioni di Hirving Lozano e Kalidou Koulibaly: il primo, “uscito nel finale del match dell’Olimpico, ha riportato un forte trauma contusivo alla gamba sinistra”, mentre il difensore senegalese ha accusato “un risentimento al quadricipite sinistro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *