Lavitola: rinviata udienza per presunta compravendita senatori

Per astensione degli avvocati penalisti dalle udienze, è slittata al 23 ottobre l’udienza preliminare davanti al gup di Napoli, Amelia Primavera, che vede imputato per corruzione l’ex direttore de “L’Avanti” Valter Lavitola

Napoli – Per astensione degli avvocati penalisti dalle udienze, è slittata al 23 ottobre l’udienza preliminare davanti al gup di Napoli, Amelia Primavera, che vede imputato per corruzione l’ex direttore de “L’Avanti” Valter Lavitola. Questi presenterà, entro la data designata, un memoriale riguardante la sua vicenda giudiziaria che vede coinvolti anche Silvio Berlusconi e l’ex senatore Sergio De Gregorio.

Lavitola ha anticipato ai giornalisti dinanzi gli uffici del Palazzo di Giustizia napoletano di essere stato “vittima di servizi di intelligence privata”, sostenendo di aver rinvenuto delle microspie all’interno dell’abitazione in cui era detenuto agli arresti domiciliari. Ha, inoltre, aggiunto che la Procura di Napoli “è stata strumento, dapprima inconsapevole, di questa attività” e di avere in suo possesso prove per dimostrarlo.
In merito alle affermazioni del senatore De Gregorio, che ha chiesto il patteggiamento, Lavitola ha detto di aver ascoltato “tutte fesserie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *