L'"attività puttanatoria di Piazzolla", e fa l'elenco di tutte le corna in paese

“L’attività puttanatoria di Piazzolla”, e fa l’elenco di tutte le corna in paese

“L’attività puttanatoria di Piazzolla”, nella frazione di Nola arriva un volantino anonimo con i nomi di tutti quelli che hanno tradito, ma non finisce qui

Sembra di essere entrati in uno di quei vecchi film con Sofia Loren e invece siamo a Piazzolla di Nola dove uno “scrittore anonimo” ha deciso di riportare su una serie di volantini l'”attività puttanatoria di Piazzolla”. Io una poco di buono? Adesso ve la do io la z…..a. E così, dopo essere stata umiliata in pubblico, la donna ha deciso di scrivere un elenco di tutte le relazioni extraconiugali, di tutti i tradimenti tra fidanzati, un elenco quindi di tutti gli abitanti della frazione di Nola che hanno tradito il proprio compagno o la propria compagna. Bufera in arrivo.

L'”attività puttanatoria di Piazzolla”, venti punti numerati di relazioni clandestine, omosessuali, incestuose e proibite

Esattamente venti punti numerati sono inseriti nel volantino dove, con tanto di nomi e cognomi, la donna ha voluto chiarire che “la signora X va con la sua vecchia fiamma, Y va con i trans, quell’altra ha una relazione con il cugino”.

Relazioni clandestine, omosessuali, incestuose e proibite vengono elencate nel volantino, un volantino che tutti o quasi si sono affrettati a strappare, c’è anche chi ha presentato una denuncia verso ignoti. Insomma, quel volantino, quell’elenco ha scatenato il panico. Non che in un piccolo paese non si sappia ciò che accade al proprio vicino di casa, ma mettere tutto per iscritto è un altro paio di maniche.

Ma, a quanto sembra, non finisce qui: “Il presente è solo per la parte sud di Piazzolla, scusate se abbiamo dimenticato qualcuno, nel prossimo numero ci occuperemo della parte nord. A presto” scrive infatti l’autore del volantino. E così, mentre nella frazione si scatena il panico, c’è già chi inizia a tremare per l’arrivo di un secondo elenco, di un secondo volantino, sperando in un po’ di clemenza da parte dell’anonimo scrittore o, magari, di non essere stato visto da quegli occhi nascosti dietro le finestre.