Lasciavano il posto di lavoro per faccende private: sospesi tre dipendenti dell'ospedale di Aversa

Lasciavano il posto di lavoro per faccende private: sospesi tre dipendenti dell’ospedale di Aversa

Lasciavano il posto di lavoro per faccende private: sospesi tre dipendenti dell’ospedale “Moscati” di Aversa per truffa aggravata

Lasciavano il posto di lavoro, ripetutamente, per svolgere faccende private: tre dipendenti dell’ospedale “Moscati” di Aversa (Caserta) – un dirigente medico, un collaboratore professionale sanitario esperto e un operatore socio sanitario – sono stati sospesi con l’accusa di truffa aggravata e falsa attestazione della presenza sul posto di lavoro.

 

Lasciavano il posto di lavoro per faccende private: accusati di truffa aggravata

A notificare il provvedimento emesso dalla gip del Tribunale di Napoli Nord su richiesta della locale Procura della Repubblica sono stati i carabinieri. Le indagini anti assenteismo sono state condotte dai militari di Aversa con con il supporto dei Nas di Caserta tra il novembre del 2015 e marzo 2016. Nella stessa indagine sono coinvolte altre persone a cui viene contestato l’omesso controllo e vigilanza.