Lady in the city: Cronache dalla città, per Giancarlo Siani

Lady in the city

Rubrica di Eliana Iuorio

Giancarlo Siani: il suo esempio di Giornalista libero, di cronista di strada appassionato, di giovane carico di entusiasmo per il suo lavoro, è echeggiato forte nell’anima dei partecipanti alle iniziative che l’Associazione Siani,Fondazione Polis, Assostampa, l’Università Suor Orsola Benincasa, il Coordinamento familiari vittime della criminalità, e le Istituzioni cittadine hanno organizzato, affinchè fosse ricordata la sua opera.
Giancarlo Siani rivive ogni giorno negli occhi e nell’abnegazione di quei Giornalisti che gridano e scrivono verità: senza infingimenti, mai asserviti al potentato di turno, bensì con quello spirito che trasuda impegno e passione.

La società, è due volte colpevole, nei confronti di Giancarlo.

Per non aver voluto “vedere”, quel che lui mostrava con chiarezza, e per averlo lasciato solo, privo del sostegno necessario a proteggerlo.

Giovedì 22, al Premio Siani, grandissime emozioni.
Studenti, cittadini, giornalisti, autorità. La sala al secondo piano de Il Mattino, presso la storica sede di via Chiatamone, dedicata al giornalista, mostrava tutto il suo calore nel messaggio che i tantissimi giovani intervenuti, hanno lasciato a noi tutti, a microfoni spenti.

Un messaggio che parla di speranza.

Spunti di riflessione dalle opere di ciascun premiato: a cominciare dal libro “Insegnare al principe di Danimarca”, Sellerio editore, di Carla Melazzini, recentemente scomparsa (curatore, il marito Cesare Moreno); a seguire, con  lo scritto di Eleonora Bertolino, vincitrice del premio Siani per la tesi di laurea; per finire con le tavole disegnate da Emilio Lecce e sceneggiate da Alessandro Di Virgilio, “Giancarlo Siani. E lui che mi sorride”, edizioni Round Robin.

Grande e commossa partecipazione, anche venerdì 23, alle Rampe Siani, alla presenza del fratello del Giornalista, Paolo Siani; che ha visto gli interventi del Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris; il Presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro; il referente regionale dell’Ass. Libera, Geppino Fiorenza ed il Presidente di Libera Campania, Don Tonino Palmese.

Road Tv e la vostra “Lady”, hanno intervistato i premiati e documentato gli interventi, nel video “postprodotto” da Massimo Pelliccia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *