La tammorra a Santa Fede Liberata

La tammorra a Santa Fede Liberata

Stasera, a partire dalle 21.00 il complesso di Santa Fede Liberata aprirà a tutti per una serata di danze popolari a cura della Compagnia d’o tammurro.

Continuano gli appuntamenti a Santa Fede Liberata, situata in Via San Giovanni Maggiore Pignatelli,  che stasera, a partire dalle 21.00 ospiterà una festa di musica e danze popolari.

Protagonista della serata la Compagnia d’o tammurro, che mescola suoni dell’area flegrea con canti e balli della tradizione campana, della cultura popolare e di impegno sociale.

Dalle ore 10.00 alle 16.00, fino al 15 novembre è inoltre possibile visitare l’installazione di Gian Maria Tosatti, le Stagioni dello Spirito.

Santa Fede Liberata: da bene abbandonato a bene collettivo

La notte del 13 dicembre un gruppo di associazioni, comitati, cittadine e cittadini ha riaperto dopo decenni di abbandono l’ex Oratorio di Santa Maria della Fede, o Conservatorio di Santa Fede, in via San Giovanni Maggiore Pignatelli.

L’iniziativa popolare che ha voluto tornare a far rivivere una preziosa risorsa del quartiere, tra le tante che ancora oggi restano inutilizzate, degradate o privatizzate.  Risorse indispensabili per il benessere della comunità e di ogni attività collettiva,solidale e di sostegno.

Con il recupero di Santa Fede si è voluta realizzare un’esperienza concreta di comunità, pur nella difficoltà di un processo complesso che necessita di grandi risorse economiche, organizzative e sociali.