La stazione di Afragola, Luigi de Magistris: “Una cattedrale nel deserto… danno per i napoletani in viaggio verso la Sicilia e la Calabria”

Luigi de Magistris contro la nuova stazione alta velocità di Afragola. Secondo il primo cittadino partenopeo rappresenta un danno per Napoli e per i napoletani.

Nei giorni scorsi, alla presenza anche del premier Gentiloni, in Campania si è tenuta l’inaugurazione della nuova stazione per l’alta velocità costruita ad Afragola, vicino svincolo autostradale. Non tutti però sono contenti o soddisfatti. Fra i perplessi c’è il sindaco di Napoli, che definisce la stazione una “Cattedrale nel deserto”.

Luigi de Magistris nutre forti perplessità sulla stazione Tav di Afragola

Luigi de Magistris ammette di avere “forti perplessità in merito. Per ora rappresenta un danno per Napoli e i napoletani, costretti ad andare a Salerno o ad Afragola per raggiugnere la Sicilia o la Calabria. Manca il collegamento con la Metrocampania, di competenza della Regione, per collegare Napoli e Afragola”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *