La solidarietà senza la camorra ha un altro sapore

Prosegue l’iniziativa promossa dall’associazione Report e da Sos Impresa Rete per la Legalità.

Prosegue l’iniziativa promossa dall’associazione Report e da Sos Impresa Rete per la Legalità

Prosegue l’iniziativa promossa dall’associazione REPORT e da SOS IMPRESA RETE PER LA LEGALITA’. Dopo la premiata pizzeria di Salvatore Di Matteo, questa settimana a produrre il pane per le famiglie e le comunità più deboli sarà l’antica Pizzeria del Corso dei Fratelli Percuoco di Ponticelli. La pizzeria Percuoco è stata fondata nel 1951 e vanta di essere la più antica dei Paesi Vesuviani. Quella di Cristofaro Percuoco è presente a Ponticelli dal 1985. Da lunedì 18 a domenica 24 maggio Cristofaro sfornerà soffici e profumati panetti di pane che attraverso i volontari dell’associazione Report sarà poi distribuita gratuitamente a famiglie e comunità con maggiori difficoltà e bisogno. Il presidente dell’associazione Report Pellegrino Reale ed Anna Ferrara, dell’associazione antiracket SOS IMPRESA, promotori di questa iniziativa avviata diverse settimane fa ricordano il pane donato anche al prof Ascierto del Pascale e quello alle comunità invisibili come quelle sudamericane e africane presenti in città, Anna ricorda anche quello distribuito alla Caritas di Via Vespucci e diverse famiglie del Conocal di Ponticelli.

L’iniziativa vuole anche ribadire che la solidarietà è buona solo se è buona e disinteressata. Esistono, infatti, in città tentativi di infiltrazione criminali nel vasto mondo della solidarietà buona, laica e religiosa, che sta offrendo un aiuto concreto ed immediato a tante famiglie in difficoltà che non riescono a sopperire nemmeno alle esigenze primarie delle proprie famiglie. L’invito di Anna Ferrara è quello di diffidare da chi oggi finge di tenderti una mano e domani può pretendere in cambio molto di più. È necessario non restare mai soli di fronte alle difficoltà, ribadisse Anna, ma è utile chiedere aiuto, sempre, a chi può offrirti una solidarietà vera, concreta e disinteressata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *