sabato, Luglio 31, 2021
HomeArticoliLa "Primavera di Bagnoli" nell'ex area Nato di Napoli

La “Primavera di Bagnoli” nell’ex area Nato di Napoli

E’ una festa dedicata ai giovani la “Primavera di Bagnoli”, in programma sabato e domenica nel Parco della Conoscenza e del Tempo Libero (ex area Nato) di Napoli. All’iniziativa, che prevede laboratori ludico-espressivi, sportivi e culturali, ma anche una tavola rotonda, aderiscono circa 80 organizzazioni del Terzo Settore ed Enti Pubblici e Istituzionali. Ad organizzarla è la Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia (FBNAI), con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Sociali della Regione Campania, la X Municipalità di Napoli e con il contributo di un gruppo di sponsor.

 

La Primavera di Bagnoli, Clelia Castellano: “Un passaggio simbolico, culturale e sociale”

La due giorni prevede un momento di confronto, alle 18,30 di domani, con la tavola rotonda “Le Primavere che verranno“, a cui prenderanno parte Maria Patrizia Stasi (presidente FBNAI); Lucia Fortini (assessore regionale alla Politiche Sociali); Carmine Piscopo (assessore comunale all’Urbanistica); Diego Civitillo (presidente X Municipalità) e i portavoce di “Bagnoli Libera” e della “Rete ex Nato Bene Comune“.

La Primavera di Bagnoli“, per la sociologa e ricercatrice presso l’Università degli Studi di Napoli ‘Suor Orsola Benincasa’, Clelia Castellano, “è un passaggio simbolico, culturale e sociale dal conflitto al dialogo, dalla tensione alla speranza, dal rimpianto al sogno, in un territorio mortificato e meraviglioso, che ha moltissimo da dare alla città“. “Dedicare un intero pomeriggio ai laboratori per i giovanissimi – sottolinea la ricercatrice – è stata una scelta dettata non solo dalla volontà di fare festa insieme, tenersi per mano, costruire; ripartire dai bambini è stato un messaggio di speranza alla città, che dentro questi spazi può scrivere una nuova, entusiasmante pagina della sua storia”.

La "Primavera di Bagnoli" nell'ex area Nato di Napoli
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI