comune di napoli blocco della spesa

La Corte dei conti sospende il blocco della spesa per il Comune di Napoli

Dopo 5 ore di camera di consiglio il presidente Mario Pischedda ha sospeso gli effetti del blocco della spesa fino alla decisione della Corte Costituzionale

Comune di Napoli blocco della spesa sospeso dalla Corte dei Conti dopo 5 ore di camera di consiglio.

I giudici delle sezioni riunite della Corte dei Conti hanno disposto la sospensione dell’efficacia della delibera con la quale la sezione regionale della Campania aveva dichiarato in squilibrio il bilancio 2018-2020 del Comune di Napoli e ordinando inoltre il blocco della spesa. Questo l’esito del ricorso presentato dal Comune di Napoli, rappresentato davanti ai magistrati contabili dal capo dell’avvocatura Fabio Ferrari e discusso oggi dalle sezioni riunite.

La decisione dei giudici

Dopo 5 ore di camera di consiglio il presidente Mario Pischedda ha sospeso gli effetti del blocco della spesa fino alla decisione della Corte Costituzionale, alla quale ha trasmesso gli atti per valutare la legittimità costituzionale dell’articolo 2 comma 6 del dl 78/2015, cioè l’argomento relativo alla contabilizzazione del Fondo anticipazione di liquidità (Fal) entro il Fondo crediti di dubbia esigibilità (Fcde).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *