La Buona Terra

La Cooperativa Sociale “Esperanto” lancia la campagna crowdfunding “Un “mezzo” contro il caporalato” per il progetto agricoltura sociale La Buona Terra

La Buona Terra è un progetto di agricoltura sociale che vede come sua prima attività il riscatto delle persone e delle terre, attraverso l’agricoltura sana, biologica e biodiversa. Coltivando un terreno a Cancello ed Arnone (CE), confiscato al boss Michele Zagaria e oggi intitolato a Michele Landa, vittima innocente della camorra, la loro missione è restituire un futuro a persone e territori con un passato difficile.

Di ciò si occupa la Cooperativa Sociale “Esperanto”, e attraverso la coltivazione, da cui derivano i prodotti a marchio “La Buona Terra”, immaginano un percorso di riscatto per le persone e per i terreni, una volta nelle mani della criminalità organizzata e ora liberi di poter creare il proprio avvenire.

Attraverso il nostro progetto di agricoltura sociale ci occupano di reinserimento lavorativo di persone con storie fragili alle spalle, in particolare vittime del caporalato e persone affette da dipendenze. Una realtà è nata nel maggio del 2018 e attraverso una piccola produzione sperimentale sono riusciti a garantire l’inserimento lavorativo di due ragazzi “vittime del caporalato”.

Per l’anno 2019 hanno deciso di ampliare il progetto di produzione ed i percorsi di sostegno. Hanno dunque bisogno di un mezzo di trasporto, un furgoncino che consenta di trasportare la materia prima coltivata sul bene confiscato presso i laboratori di trasformazione e trasportare prodotti in giro per l’Italia.

Sarà dedicato un ringraziamento a tutti i donatori e sostenitori del progetto attraverso una scritta applicata sulle fiancate del furgoncino, inoltre ai sostenitori (su richiesta attraverso il loro sito) sarà recapitato un campione omaggio della produzione 2019.

Per donare

La Buona Terra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *