Juventus-Udinese 4-0: i bianconeri dilagano nonostante le molte assenze e allungano sulla Lazio

La Juventus si riprende dal momento no con una grande prestazione e un super Pogba.

Allo Juventus Stadium scende in campo una squadra in difficoltà sul piano dei risultati e con molte defezioni. Alle assenze di Asamoah e Chiellini si aggiungono quelle di Pirlo, Marchisio e Quagliarella. VIdal invece recupera in tempo. A centrocampo quindi spazio a Pogba e Giaccherini. L’Udinese invece deve fare a meno del suo miglior uomo, Antonio Di Natale.

Fin dai primi istanti la partita viene presa in mano dalla squadra di Antonio Conte, il pressing è molto alto e la manovra risulta veloce e più lucida rispetto alle ultime due uscite, tre se si conta anche la partita di Coppa Italia. Vucinic e Giovinco dialogano bene, ma manca spesso l’ultimo passaggio o il colpo di uno stoccatore infallibile.

Lo si vede dall’occasione capitata a Giaccherini su assist di prima di Vucinic, il giocatore ex Cesena a tu per tu con Padelli tira addosso al portiere. L’Udinese non riesce ad imbastire un’azione da gol che sia degna di questo nome, mentre i bianconeri sono spesso nella metà campo avversaria. Giovinco al limite dell’aria potrebbe darla all’accorrente Vucinic ma tira sul diretto marcatore.

Lichtsteiner ha un’ottima occasione su un cross teso e rasoterra di De Ceglie deviato da un difensore, ma il suo piattone destro si infrange sul muro umano della difesa friulana. Anche Vucinic ha la palla buona per portare in vantaggio la Juventus ma cincischia troppo e alla fine prova un difficile pallonetto da posizione defilata.

A dare la scossa è Paul Pogba che al minuto 41 stoppa un pallone aereo e da circa 25-30 metri tira una staffilata impressionante che si infila alle spalle del portiere dopo aver toccato la parte bassa della traversa. Un gol davvero strepitoso. La Juventus riesce così a sbloccare la partita prima dell’intervallo.

La seconda frazionde di gioco inizia con un Giovinco in meno e un Matri in più. Al 50′ Guidolin prova la carta Di Natale, non al meglio ma indispensabile per poter impensierire la difesa bianconera. Le cose non cambiano però, la Juventus scende in campo con la stessa aggressività e lascia poco spazio alle iniziative avversarie. Al minuto 66′ ancora Paul Pogba mette il punto alla gara, dribbla un avversario girando su se stesso e tira da fuori area, la palla finisce all’angolino, imparabile per Padelli.

Ormai la Juventus gioca sul velluto, al 72′ su un calcio d’angolo battuto corto, Giaccherini crossa al centro, Vucinic stoppa e tira al volo in maniera sporca. Il tiro non è potente ma inganna Padelli che riesce solo a toccare. All’80’ Vucinic inventa un assist magico per Matri che scatta sul filo del fuorigioco e segna mettendo la palla sotto le gambe del portiere.

La partita finisce così, con un 4-0 eloquente. I bianconeri riallungano sulla Lazio, ora a -5 dopo il pareggio contro il Palermo. Si attende domani la risposta del Napoli.

 

Michele Longobardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *