Juventus-Catania 1-0: gol al 92′ e più 9 sul Napoli.

Giaccherini sbroglia la matassa nei minuti di recupero, 3 punti che affossano i partenopei perdenti a Verona.

Allo Juventus Stadium il Catania ospite degli uomini di Conte scende in campo con delle defezioni importanti, mancano infatti Legrottaglie in difesa e Bergessio e Barrientos in zona d’attacco. Nella Juve sono tutti disponibili, tranne Vidal squalificato, al suo posto c’è Pogba. In avanti ci sono Vucinic e Giovinco.

Il primo tempo vede il dominio territoriale della Juventus, ma è un dominio sterile, le fasce infatti non giostrano bene, sia Asamoah sia Lichtsteiner sembrano imballati. A centrocampo gli unici a sembrare più in palla sono Pogba e Marchisio, ma le palle gol per gli attaccanti latitano.

Il Catania si difende molto bene, con ordine e prova a ripartire con Gomez e con le geometrie di Lodi, ma non crea quasi mai problemi alla retroguardia bianconera; ci prova Lodi da lontano ma la palla si perde sul fondo. A suonare la sveglia nella Juventus è Vucinic che tira di destro dal limite dell’area dopo aver superato un difensore di prepotenza, ma Andujar è reattivo.

La palla gol più importante ce l’ha proprio il montenegrino, che esce da una mischia e da pochi metri colpisce il palo. Ennesima occasione ghiotta sprecata da Vucinic che sotto porta sembra non essere mai molto lucido. Il secondo tempo registra invece un dominio più concreto e anche bello da vedere da parte della Juventus.

La notizia del 2-0 del Chievo sul Napoli deve aver galvanizzato gli uomini di Conte che girano la palla con più velocità, ma manca ancora qualcosa. Lì davanti non si riesce a creare apprensioni ad Andujar. Allora ci prova due volte Pogba con tiri da lontano, la prima volta è bravo il portiere argentino a respingere, la seconda volta il pallone va fuori. Entrano, al posto di Vucinic e Giovinco, Matri e Quagliarella. Ma è l’ingresso di Giaccherini ad essere decisivo.

Il jolly bianconero entra al posto di Asamoah, ancora lontano dal giocatore pre-Coppa Africa. Su un’azione splendida di Pogba Giaccherini potrebbe tirare ma cincischia e poi cade, l’arbitro Giannoccaro lo ammonisce per simulazione. Ormai la partita sembra destinata allo 0-0, ma al 92′ su un lancio dalla trequarti, Pogba aggancia in maniera incredibile il pallone, lo scodella al centro, Andujar smanaccia, il pallone finisce a Giaccherini che stoppa e tira in modo sporco, ma è abbastanza per insaccare.

La Juventus, un minuto dopo, potrebbe addirittura raddoppiare con Quagliarella che sbaglia un tap-in facile facile. La Juventus raccoglie una vittoria ad un certo punto insperata, ma assolutamente meritata. Ora il Napoli è a -9 e il Milan a -11.

 

Michele Longobardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *