Ispettori regionali dei trasporti: nasce un nuovo Corpo

Ispettori regionali dei trasporti: nasce un nuovo Corpo

Prenderanno servizio dal prossimo 23 febbraio i 170 agenti del neonato corpo degli Ispettori regionali dei trasporti. Ecco quale sarà il loro compito

Entreranno in servizio dal prossimo 23 febbraio 2015 ed effettueranno ispezioni nei mezzi pubblici su ruota e ferro 6 volte alla settimana, nelle stazioni, sui treni e sugli autobus: ecco il nuovo Corpo degli ispettori regionali dei trasporti.

Corpo degli ispettori regionali dei trasporti: ecco cos’è

Divisi in 8 squadre da 3 persone l’una, per un totale di 24 al giorno: gli ispettori regionali dei trasporti effettueranno ispezioni nelle stazioni e sui treni e autobus di ogni azienda e controlleranno la giusta applicazione dei contratti di servizio su tutti i mezzi di trasporto su gomma e ferro, di aziende pubbliche e private. Per ora i dipendenti del Corpo sono 170 ma diventeranno 200 e hanno seguito un corso di formazione tenuto dall’Acam, l’agenzia campana per la mobilità sostenibile. Gli agenti del nuovo Corpo saranno riconoscibili grazie ad un tesserino e, ogni qual volta faranno un’ispezione, invieranno le schede all’Assessorato regionale, ai Trasporti e all’Acam per valutare eventuali violazioni del servizio.