Isis minaccia Napoli: “Pittureremo le strade di sangue”

Un fax arrivato al centralino del 118 dell’ospedale Cardarelli getta la città nel panico. “State allerta”. L’Isis minaccia Napoli?

Isis minaccia Napoli. O almeno, è ciò che traspare da un fax arrivato ieri sera al centralino del 118 dell’ospedale Antonio Cardarelli di Napoli. “State allerta perché le strade di Napoli saranno pitturate di sangue”. A riferirlo è l’agenzia di stampa Omninapoli. Secondo la quale gli operatori hanno immediatamente allertato il nucleo antiterrorismo della Polizia di Stato. Gli agenti si sono recati sul posto per analizzare il contenuto del fax e accertare la credibilità e la veridicità della minaccia.

Fax al 118 del Cardarelli. L’Isis minaccia Napoli o solo uno scherzo di pessimo gusto?

Da fonti ospedaliere, la lettera sarebbe stata inviata da un numero anonimo, rendendo impossibile dunque risalire all’autore del gesto. “Le modalità di invio di questa minaccia sono sicuramente anomale – ha commentato Franco Paradiso, direttore sanitario del Cardarelli – ma come da prassi l’episodio è stato segnalato alla Questura, che ha predisposto tutti gli accertamenti del caso”.

Non si può, a questo punto, di certo escludere l’ipotesi di uno scherzo di pessimo gusto. Anzi, è, al momento, la risposta più plausibile. Ma in un clima come quello attuale, non si può evitare di tenere alta l’attenzione, quanto, purtroppo, la tensione.

Strage di Parigi: l’ottavo killer potrebbe essere arrivato in Italia