Ischia, atti vandalici sulla chiesa del Soccorso: una taglia a chi fornirà prove

Una taglia a chi “fornirà prove per individuare i responsabili”. E’ quanto promesso dal sindaco di Forio d’Ischia dopo lo scempio sulla chiesa del Soccorso

Una “taglia di 500 euro” a chi “fornirà prove atte ad individuare i responsabili” con la dovuta garanzia che “il nome del ‘collaboratore’ non verrà reso noto“. E’ quanto promesso dal rieletto sindaco di Forio d’Ischia (Napoli), Francesco Del Deo, dopo l’ennesimo scempio sulla chiesa del Soccorso (XIV secolo), avvenuto nello scorso weekend, vandalizzata con murales e disegni.

 

Ischia, primo cittadino: “Atti vandalici decisamente da condannare”

Un “far west” che il sindaco ha deciso di controbattere con gli stessi sistemi che adottavano gli sceriffi: le taglie. “La chiesa del Soccorso è spesso presa di mira da veri e propri vandali di ogni età che la imbrattano con murales e disegni – commenta il primo cittadino in una nota – e ciò che è avvenuto nei giorni scorsi è, decisamente, da condannare“. E così ha preso la decisione di consegnare una “taglia di 500 euro” a chi “fornirà prove atte ad individuare i responsabili di tali scempi, ivi compresi l’abbandono di rifiuti ingombranti sul territorio foriano“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *