Inter-Napoli Koulibaly

Il Napoli non può fare ricorso per la squalifica di Koulibaly

L’avvocato del club azzurro, Mattia Grassani, ha sottolineato le differenze tra le situazioni del difensore senegalese e di Insigne.

Inter-Napoli Koulibaly ricorso squalifica inammissibile, considerato che una giornata è per la diffida e una per il rosso.

Inter-Napoli Koulibaly ricorso squalifica | “Nei confronti dei tifosi napoletani e di Koulibaly si è toccato il fondo, all’estero non sarebbero tollerati certi comportamenti umilianti per tutti, il sistema sportivo si vergogni di quanto accaduto”. Lo dice il legale del Napoli, Mattia Grassani, commentando l’episodio di razzismo di cui è stato vittima il difensore senegalese. “Il sistema sportivo ha toccato il fondo. L’episodio culminato con l’espulsione di Koulibaly è la sommatoria di una serie di comportamenti all’interno dello stadio, dai cori di discriminazione territoriale prima della partita fino a quelli razzisti. Questo azzera tutti i progressi fatti faticosamente sia sotto il profilo normativo sia dal punto di vista della crescita culturale”, sottolinea Grassani, secondo il quale “le norme attuali sono ancora troppo farraginose e complicate”.

“Bisogna semplificare tutto, al primo coro la partita si interrompe, si va tutti a casa e la società ospitante perde 3-0 a tavolino. E’ così semplice: bisogna espellere a vita tifosi e società che tollerano certi comportamenti. Non servono gli annunci dello speaker, questo tipo di mediazione ha prodotto un fallimento. Bisogna sacrificare qualche principio, se per tutelare l’ordine pubblico dobbiamo assistere a questi spettacoli indecorosi non si risolverà mai il problema. Con misure drastiche, in una situazione emergenziale come questa, si può creare quella cultura che gli avvertimenti e la mediazione non hanno prodotto”.

Il club punta a una riduzione della squalifica per Insigne

“Credo che con questa decisione del giudice sportivo sia calato il sipario sul caso di Koulibaly”. Continua l’avvocato Grassani, legale del Napoli, commentando le due giornate di squalifica inflitte al difensore del Napoli dopo l’espulsione rimediata contro l’Inter: un turno di stop perché già diffidato e un altro turno per l’applauso rivolto all’arbitro. “Le squalifiche di una sola giornata non sono ricorribili. Non abbiamo ancora visto i referti, solo la decisione, ma trattandosi di una giornata più una il ricorso tecnicamente non è consentito”, spiega Grassani, che invece non esclude ricorso contro i due turni di stop a Insigne. “Sono nel nostro mirino, stiamo approfondendo per vedere quale parola ha proferito Insigne. Prenderemo una decisione quando avremo un quadro completo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *