Inter-Juventus 1-1: Icardi bestia nera della Juve, Vidal raddrizza la partita

di Michele Longobardi

 

Finisce con un pareggio il derby d’italia che ha aperto la terza giornata di campionato. A Icardi risponde Vidal.

Nel primo tempo i ritmi sono altissimi, ma le occasioni da gol sono più presunte che vere, infatti i due centrocampi molto aggressivi e le difese attentissime su ogni pallone non lasciano spazi per provare ad andare al gol. La Juventus ci prova con le giocate di prima tra i due attaccanti titolari Tevez e Vucinic, l’Inter mazzarriana gioca chiusa e di rimessa. Le occasioni più ghiotte arrivano sui piedi, da una parte, di Nagatomo, il quale tira al volo su respinta corta di Pogba, ma Buffon compie il miracolo, dall’altra di Pogba che su imbeccata geniale di Pirlo non riesce a dar forza alla palla a pochi passi dalla porta.

Nel secondo tempo è l’Inter che prende il pallino del gioco, sembra avere più energie in corpo, mentre i centrocampisti bianconeri iniziano a sbagliare palloni molto semplici facendo così ripartire i velocisti dell’Inter, primo fra tutti Palacio.

Il gol dell’Inter è nell’aria e arriva ad opera del nuovo entrato Mauro Icardi, ormai bestia nera conclamata della squadra di Conte. L’italo-argentino viene lanciato in profondità, si beve in velocità la difesa a batte Buffon con un tiro secco. La Juventus, però, è indomita e raggiunge il pareggio solo 2 minuti dopo. Asamoah sfonda sulla sinistra, mette al centro, Vidal stoppa benissimo e con il sinistro batte Handanovic. A questo punto la partita si rianima e vede la Juventus andare vicina al completamento del sorpasso. Su un cross dalla sinistra Vidal schiaccia di testa, Handanovic para, Isla deve solo centrare la porta e portare in vantaggio la Juve, ma il cileno sbaglia.

La partita termina in pareggio, entrambe le squadre si portano a 7 punti e attendono stasera la risposta di Napoli e Milan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *