insigne

Insigne: “Il gol più bello? Contro il Borussia. Che emozione segnare al Bernabeu. Napoli merita di stare in capo al Mondo”

Lorenzo Insigne, in diretta Facebook, ha risposto alle domande dei sostenitori azzurri attraverso i canali Social della SSC Napoli con un video emozionante

Un giorno speciale per i tifosi del Napoli. Ieri Lorenzo Insigne, in diretta Facebook, ha risposto alle domande dei sostenitori azzurri attraverso i canali Social della SSC Napoli con un video divertente ed emozionante. Durante l’intervista, simpatico siparietto con “l’incursione” di Mertens che ha scherzato con Lorenzo, coadiuvato dietro le quinte da Jorginho e Milik, a testimonianza dell’armonia del gruppo azzurro anche in questa occasione di interazione.

Questo il resoconto delle risposte di #AskLorenzo filo diretto con un grandissimo protagonista della stagione:

Il gol più bello: “Penso che l’ho realizzato contro il Borussia su punizione in Champions. Quelli più significativi è la doppietta in finale di Coppa Italia alla Fiorentina perché sono state due reti che son valse un trofeo”

La tua passione oltre al calcio: “Io ho sempre avuto solo il sogno di giocare al calcio. Sin da bambino a scuola disegnavo palloni sulla carta. Non pensavo ad altro che al calcio”.

Cosa hai provato segnando il gol al Real Madrid? “E’ stata una emozione speciale che spero possa provare un giorno un altro napoletano che giochi con la nostra maglia azzurra”.

L’esordio in Serie A: “Un ricordo stupendo. Si realizzò il mio sogno da bambino. Poi giocare al San Paolo con la maglia azzurra è qualcosa di meraviglioso e spero che i ragazzi di Napoli possano realizzare anche loro questo sogno”.

Quanti sacrifici hai dovuto fare per arrivare sin qui?: “Di sacrifici ne ho fatti tanti. Sin da bimbo andavo a lavorare la mattina e mi allenavo nel pomeriggio. Ma sono fiero e felice dei miei sacrifici perché oggi gioco con la squadra del mio cuore”

Perchè hai il numero 24 sulla maglia? “Il 24 settembre è nata mia moglie e sono stato contento di aver dedicato a lei la maglia con un gesto d’amore”

Le tre partite più importanti della tua carriera: “L’esordio col Parma, la vittoria contro la Fiorentina in finale di Coppa Italia ed il match del Bernabeu. E spero che ne arrivino tante altre ancor più importanti”

Che rapporto hai con la città e la gente di Napoli? “I tifosi a Napoli fanno sentire a casa pure gli stranieri, figuriamoci un figlio della loro terra con quanto amore viene accolto. Aiutateci sempre e sosteneteci per tagliare insieme traguardi importanti”. “Napoli per me è la città più bella del mondo. Solo chi vive in questo posto sa cosa significa essere napoletani. Io sto cercando di portare la napoletanità sia in Nazionale che a livello internazionale perché noi meritiamo tanta gioia e non le cattiverie che si dicono su di noi. Napoli merita di stare in capo al Mondo”

Fonte sscnapoli.it