Ingegnere ucciso nel Napoletano: ricercato il fratello per omicidio

Ingegnere ucciso nel Napoletano: ricercato il fratello per omicidio

Ordinanza di arresto in carcere per Luca Materazzo, per l’omicidio premeditato e aggravato del fratello. L’uomo si è reso irreperibile

Il Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica, ha emesso nei giorni scorsi un’ordinanza di arresto in carcere nei confronti di Luca Matarazzo, 36 anni, per l’omicidio premeditato e aggravato del fratello, Vittorio Materazzo, 51 anni, l’ingegnere ucciso con decine di coltellate davanti la sua abitazione, a Napoli, lo scorso 28 novembre.

 

Ingegnere ucciso: perquisite le abitazioni della famiglia

Luca Matarazzo si sarebbe reso irreperibile in concomitanza con le comparazioni sulle tracce del DNA, iniziate lo scorso 9 dicembre. Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Napoli hanno perquisito le abitazioni della famiglia in tutta Italia, tra l’altro in Sardegna, Abruzzo e Lombardia. Il provvedimento di arresto è stato chiesto e ottenuto dal procuratore aggiunto Nunzio Fragliasso e dai sostituti Luisanna Figliolia e Francesca De Renzis che indagano sulla vicenda.