Ingegnere ucciso nel Napoletano: Materazzo trasferito nel carcere di Madrid

E’ stato trasferito al carcere di Madrid Luca Materazzo accusato di aver ucciso a coltellate suo fratello, l’ingegnere Vittorio Materazzo

E’ stato trasferito da Siviglia al carcere di Madrid Luca Materazzo, il 37enne arrestato ieri dalla polizia spagnola e accusato di aver ucciso a coltellate il 29 novembre 2016 suo fratello, l’ingegnere Vittorio Materazzo. L’uomo si era reso irreperibile poco prima che venisse emesso un provvedimento restrittivo in seguito al rinvenimento delle tracce di dna sugli indumenti che l’assassino aveva abbandonato a poca distanza dal luogo del delitto, avvenuto in viale Maria Cristina di Savoia a Napoli.

 

Ingegnere ucciso nel Napoletano: avvocati in Spagna per colloquio con Materazzo

Luca Materazzo, assistito dall’avvocato spagnolo Maria Teresa Olmeda Sanchez, è comparso ieri davanti al giudice per l’udienza in cui gli è stato notificato il mandato di arresto europeo. La magistratura spagnola ha 90 giorni di tempo per pronunciarsi sulla ratifica dell’arresto e l’estradizione in Italia. Nei prossimi giorni i legali di Materazzo, gli avvocati Gaetano e Maria Luigia Inserra, si recheranno in Spagna per un colloquio con il loro assistito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *