Indesit: operai a Roma per il vertice al Ministero

Vertenza Indesit: oggi vertice al Ministero dello Sviluppo Economico

di Redazione

Caserta – Sono partiti poche ore fa, diretti alla volta della capitale, gli operai dello stabilimento Indesit di Teverola-Carinaro, in attesa di conoscere il proprio futuro. Dopo mesi di scioperi, trattative, manifestazioni e preoccupazioni i lavoratori saranno a Roma per far sentire la propria voce e la propria presenza al Ministero dello Sviluppo Economico, dove si terrà l’ennesimo vertice tra azienda e sindacati per discutere la vertenza.

Chiaro lo scopo dei sindacati, che mirano a “trovare l’accordo con l’azienda, mantenendo fermi i principi della salvaguardia dei posti di lavoro e della continuità produttiva in Italia”. In viaggio verso Roma anche i sindaci Mario Masi di Carinaro, Andrea Moretti di Gricignano e Nicola Tamburrino di Villa Literno, schierati al fianco dei lavoratori del territorio: “già viviamo difficoltà enormi nell’agro aversano dal punto di vista occupazionale – ha dichiarato Tamburrino – un’eventuale chiusura dell’Indesit darebbe il colpo di grazia al territorio”.

Intanto, dai vertici dell’azienda fanno sapere che la soluzione alla vertenza potrebbe giungere da una fusione di Indesit con altri gruppi del settore: fissato per il 21 novembre il consiglio di amministrazione che deciderà se e a quale partner potrebbe affidarsi il gruppo di Fabriano.

18 novembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *