Incubo finito per Lorenzo Diana, dopo 5 anni di fango scagionato da ogni accusa

Archiviato il caso dell’ex segretario della commissione Antimafia, Lorenzo Diana, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa.

Il tre volte parlamentare per il centrosinistra dal 1994 al 2006, ex segretario della commissione Antimafia, Lorenzo Diana, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, dopo 5 anni e mezzo può tornare a sorridere, in quanto scagionato da ogni accusa.

Nel luglio 2015 le accusa contro di lui in concorso esterno in associazione mafiosa. Catello Maresca, l’allora pm della Dda di Napoli, lo accusò di aver facilitato un presunto patto tra la coop Cpl Concordia e i clan mafiosi nel progetto di metanizzazione dell’agro aversano.

Nel maggio 2019 Lorenzo Diana ha ottenuto l’archiviazione della propria posizione su richiesta della stessa procura, mentre pochi giorni fa si è definitivamente chiuso anche con un’archiviazione il caso che lo vedeva indagato per un presunto abuso d’ufficio compiuto dall’ex senatore in qualità di amministratore del Centro agroalimentare di Napoli. Un accusa che aveva obbligato Diana al divieto di dimora in Campania e l’essere interdetto dai pubblici uffici per un anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *