Incendio nella galleria Santa Lucia sulla linea Napoli-Salerno, feriti 5 operai

Cinque gli operai rimasti feriti nell’incendio della galleria Santa Lucia, che potrebbe essere stato causato dall’esplosione di una bombola 

Divampato incendio nella galleria Santa Lucia, sulla linea Napoli-Salerno. Cinque gli operai rimasti feriti nel rogo che potrebbe essere stato causato dall’esplosione di una bombola

Un incendio nella galleria Santa Lucia, sulla linea Napoli-Salerno, è divampato la scorsa notte, alle 2.35, nell’ambito di interventi di manutenzione programmati durante la sospensione della circolazione ferroviaria. La causa sarebbe da attribuire all’esplosione di una bombola, utilizzata per le attività manutentive, che ha coinvolto un mezzo d’opera della ditta Salcef che opera per conto di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs) ferendo cinque operai, soccorsi dai sanitari del 118 accorsi sul posto. Intervenuti anche i vigili del fuoco.

 

Incendio nella galleria Santa Lucia: collegamenti Salerno-Caserta garantiti da servizi sostitutivi con autobus

incendio
Incendio nella galleria Santa Lucia sulla linea Napoli-Salerno, feriti 5 operai

La circolazione dei treni tra Salerno e Bivio Santa Lucia è sospesa. I collegamenti regionali Salerno-Caserta sono garantiti da servizi sostitutivi con autobus. In una nota si informa che sono stati istituiti autobus anche tra Salerno e Nocera Inferiore a integrazione del servizio metropolitano Salerno-Napoli Campi Flegrei e che i treni Intercity percorrono l’itinerario alternativo via Cava de’ Tirreni. I convogli AV, invece, avranno origine o fine corsa a Napoli Centrale.

Le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana sono impegnate negli interventi di ripristino dell’efficienza dell’infrastruttura, danneggiata dalle fiamme. Rfi, “esprime solidarietà ai lavoratori coinvolti e sta approfondendo la dinamica dell’accaduto”. Accertamenti in corso anche da parte dell’autorità giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *