Incendi sul Vesuvio, Sepe: “In atto la condanna di Dio”

Incendi sul Vesuvio, l’appello del cardinale Crescenzio Sepe: “‘A queste persone che si nascondono dietro le fiamme dico di uscire allo scoperto”

Non sappiamo se e quando la giustizia umana riuscirà a dare il suo verdetto di condanna. Abbiamo la certezza, però, che la condanna di Dio è già in atto, pesa sulla coscienza di chi, ritenendo di agire impunemente, ha voluto ‘uccidere’ l’ambiente, si è messo fuori dalla grazia di Dio ed è in peccato mortale. Ferma condanna, pertanto, eleviamo nei confronti di questi esseri assassini e violenti’‘. Così il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, sull’emergenza incendi nel Napoletano.

 

Incendi sul Vesuvio: l’appello del cardinale Sepe

A queste persone che si nascondono dietro le fiamme e il fumo dico con fermezza di uscire allo scoperto, di recuperare la dignità di uomini veri per autodenunciarsi e dichiararsi responsabili della gravità del proprio operato” è l’appello di Sepe il quale esprime ”dolore e rabbia, indignazione e condanna” per ”le fiamme e la cenere sul Vesuvio e su vaste aree della provincia di Napoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *