Casa dei papà

Inaugurata a Napoli la prima “Casa dei papà”, a sostegno dei padri separati con difficoltà economiche

Sabato è stata inaugurata la “Casa dei papà“, la prima a Napoli. Realizzata grazie all’associazione Giovani per San Vincenzo. Un progetto nato due anni fa grazie alla sinergia con la fondazione Zancan e la Caritas. L’immobile si trova a via Santa Luisa de Marillac (zona Arco Mirelli), è stato offerto in gestione dalle suore “Figlie della Carità di San Vincenzo dei Paoli”. Si tratta di una struttura di oltre trecento metri quadri, con cinque stanze da letto, un soggiorno e un’area giochi per bambini.

Una casa nata grazie al finanziamento arrivato sulla piattaforma Meridonare, dove è stato aperto un crowdfunding. Una grossa mano è giunta anche dalla fondazione Grimaldi, mentre i mobili sono stati donati da Mondo Convenienza. Il soggiorno massimo per ogni padre potrà essere di 18 mesi e avranno a dissezione di una grandina extra per i figli in visita.

Due psicologhe, Clara Capraro e Martina Missano, fanno parte di una commissione che gestirà i primi accessi. Dello staff fanno parte anche l’avvocato Anna Palumbo e l’assessore comunale Monica Buonanno, con delega al Diritto all’abitare.

Per essere accettati si dovrà dimostrare di avere un reddito basso e una situazione finanziaria problematica. Purtroppo le spese di mantenimento a volte fanno nascere coloro che oggi chiamiamo i “Nuovi poveri”, alcuni costretti anche a vivere per strada. Nella Casa dei Papà potranno invece trovare accoglienza consulenze legali, sostegno psicologico e ricerca di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *