Come se il Covid non esistesse: 120 invitati a 3 comunioni e un battesimo, chiusi 2 ristoranti nel Napoletano

Il blitz della Guardia di Finanza in due ristoranti a Bacoli, in provincia di Napoli.

Nell’ambito di controlli finalizzati al contenimento della diffusione, la Guardia di Finanza di Napoli, nello scorso weekend, ha disposto la chiusura per 5 giorni a due ristoranti a Bacoli dopo aver constatato la presenza, in quattro distinte cerimonie (tre prime comunioni e un battesimo) di circa 120 invitati. I due titolari sono stati sanzionati.

Complessivamente, tra venerdì e domenica, le fiamme gialle hanno controllato 551 persone e 137 attività commerciali ed emesso 23 sanzioni (riguardanti violazioni per il contenimento della diffusione del Covid-19, denunce all’Autorità Giudiziaria per altri illeciti e segnalazioni al Prefetto). A Nola, invece, i finanzieri hanno scoperto che in un panificio non era stato installato il termoscanner per la rilevazione della temperatura dei clienti e che una dipendente non utilizzava la mascherina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *