Immondizia per strada a Pompei: "Era un gioco"

Immondizia per strada a Pompei: “Era un gioco”

Gettano Immondizia per strada a Pompei. Quattro studenti minorenni confessano l’atto vandalico compiuto: “Era un gioco. Ci siamo lasciati prendere la mano”

Rovesciano immondizia per strada. Scoperti dai carabinieri ‘confessano’: “abbiamo cominciato per gioco, poi ci siamo fatti prendere la mano“. Tutto è cominciato di notte quando un gruppo di ragazzi ha rovesciato i sacchi dei rifiuti e divelto alcune fioriere sul corso principale di via Roma a Pompei, tanto da provocare danneggiamenti e rallentamenti alla circolazione stradale. Solo l’intervento della società incaricata del servizio di pulizia, disposto d’urgenza, ha portato al ripristino della situazione.

 

Immondizia per strada a Pompei: 4 studenti minorenni confessano

I militari dell’Arma sono intervenuti provvedendo ad acquisire i filmati registrati dagli impianti di videosorveglianza della zona. L’audizione di alcune persone presenti e l’analisi delle immagini hanno consentito ai Carabinieri di identificare i componenti del gruppo: si tratta di 4 studenti minorenni di ritorno da una festa. Sentiti in caserma, con le modalità previste dalle legge per la loro minore età, hanno ammesso la partecipazione all’episodio vandalico.