Immigrato danneggia l’auto di scorta di un magistrato

Un immigrato si è scagliato contro l’auto di scorta di un magistrato, danneggiandola, e poi ha aggredito con calci e pugni l’autista e l’ufficiale di scorta

Si è scagliato contro la vettura di scorta di un magistrato, danneggiandola, e poi ha aggredito con calci e pugni l’autista e l’ufficiale di scorta, successivamente costretti a ricorrere alle cure mediche: è successo nella serata di domenica scorsa nei pressi del Corso Garibaldi, a Napoli. Un marocchino di 27 anni, Kamil el Medhi, è stato arrestato e poi condannato a quattro mesi di reclusione.

 

Immigrato arrestato a Napoli: aggredisce l’autista e l’ufficiale della scorta

Ai giudici ha spiegato di essere stato aggredito da un gruppo di extracomunitari e di avere chiesto aiuto alla vettura, identificata come appartenente alle forze dell’ordine per via del lampeggiante. La vettura di scorta del magistrato però non poteva fermarsi e soccorrerlo. Il marocchino, fortemente irritato per essere stato ignorato, ha prima raggiunto la vettura, rimasta incolonnata nel traffico, e poi l’ha vandalizzata, saltando ripetutamente sul cofano. Infine ha aggredito gli agenti, scesi dall’auto per bloccarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *