immacolata

Immacolata: code lunghe centinai di metri per visitare i musei più importanti della città

Napoli presa d’assalto dai turisti in questo ponte dell’Immacolata. Musei pieni e code lunghe anche trecento metri per visitare le bellezza della città.

Boom di turisti per questo Ponte dell’Immacolata, con oltre il 90 per cento delle strutture alberghiere prenotate. C’è poi da considerare il numero di visitatori in arrivo in viaggi organizzati di un giorno e con un rapido calcolo ecco spiegato il fiume umano di persone che in questi giorni hanno invaso le strade di Napoli, prendendo d’assalto negozi, ristoranti e musei.

Secondo quanto riporta ilcorrieredelmezzogiorno, fuori all’ingresso della Cappella Sansevero vi era una coda lunga circa trecento metri. Inoltre nel fine settimana il Maschio Angioino è stato visitato da diecimila persone. Non da meno è stato il museo Filangieri. D’altronde dopo Roma e Firenze, Napoli è la terza città italiane ad essere stata scelta per questo ponte dell’Immacolata, stando ai dati del sito di viaggi Trivago.

De Magistris: “Immacolata da record”

“È stato uno sforzo enorme – dice il sindaco de Magistris -. Ma c’è soddisfazione nel vedere che questo Natale si sta riempiendo di tanta umanità e gente per le strade. Siamo riusciti tra mille difficoltà anche economiche, ad arrivare con le luci in tutte le municipalità, anche senza il contributo di chi poteva darci una mano e non l’ha fatto”.