Il rifiuto di offrire una sigaretta scatena una rissa nel Napoletano

Il rifiuto di offrire una sigaretta scatena una rissa nel Napoletano

Il rifiuto di offrire una sigaretta scatena una rissa nel Napoletano. 27enne e 47enne, i litiganti, sono in attesa di rito direttissimo

Il rifiuto di offrire una sigaretta scatena una rissa tra ben sette persone. É accaduto a Napoli, nel quartiere di Fuorigrotta dove due persone, i ‘litiganti’, sono stati arrestati. Prima è iniziata la discussione, poi si è arrivati alle percosse al piazzale Tecchio, allo stazionamento dei bus.

 

Rifiuto di offrire una sigaretta: 27enne e 47enne in attesa di rito direttissimo

La rissa è finita grazie all’intervento dei militari di Fuorigrotta che hanno tratto in arresto Omoregbe Harrison, nigeriano, 27enne e Oppomg Johnson Kwasi, ghanese, 47enne, entrambi domiciliati a Castelvolturno (Caserta). Una pattuglia dell’arma in servizio per il controllo del territorio ha notato il tafferuglio ed è intervenuta riuscendo a porre termine alla lite e a bloccare i due stranieri, in collaborazione con altri militari della compagnia di Bagnoli giunti a supporto. Gli arrestati sono stati portati al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo dove i medici hanno diagnosticato contusioni varie guaribili in 5 giorni. Il 27enne e il 47enne sono in attesa di rito direttissimo.