lega pro

Il Punto sulla Lega Pro: Salernitana, ormai la B è tua

Il punto sulla Lega Pro. La Salernitana ormai a un passo dalla promozione in B, Juve Stabia con un piede nei play off.

Nonostante manchino ancora tre gare al termine del girone C di Lega Pro, possiamo affermare che per alcuni verdetti manca oramai soltanto il supporto aritmetico per sancirne l’ufficialità.

Uno di questi è che la Salernitana ormai è in serie B, i granata di mister Menichini pur perdendo a Castellammare di Stabia mantengono cinque punti di vantaggio sull’inseguitrice Benevento sconfitto anch’esso dal lanciatissimo Matera, di conseguenza è diventato ormai un conto alla rovescia che consegnerà, chissà magari già domenica, molto probabilmente tra quindici giorni, alla squadra di patron Lotito, la categoria che più rispecchia il potenziale della città.

Dicevamo del Benevento, ai giallorossi non basta il gol nel finale di Scognamiglio per rimettere in sesto una gara messasi subito male, paga per tutti mister Brini sollevato dall’incarico, vedremo adesso chi sarà il prescelto da patron Vigorito che dovrà assumersi l’onore e l’onere di cercare di portare gli stregoni in B dalla porta secondaria dei play off di Lega Pro.

E’ una grande Juve Stabia quella che stiamo ammirando in questo finale di campionato, grazie ad un gol in apertura di match, i gialloblu hanno la meglio sulla capolista Salernitana, i play off sono oramai ad un passo e suggellerebbero una stagione da incorniciare.

La Casertana è ancora viva, 2-1 al Catanzaro e speranze play off ancora intatte per i ragazzi di Campilongo, certo il Matera viaggia ma i rossoblu mercoledi recupereranno la gara di Martina Franca per quella che è diventata la madre di tutte le partite, servono i tre punti come il pane, la distanza dai lucani si ridurrebbe ad un solo punto per un finale di stagione che diventerebbe davvero molto emozionante.

Per quanto riguarda la zona calda c’è la Paganese che evidentemente ha deciso di far soffrire fino alla fine i propri sostenitori continuando a complicarsi la vita in maniera scellerata, non può definirsi diversamente infatti la sconfitta interna dei biancoblu maturata contro l’Aversa Normanna, ad ogni modo rimangono ancora cinque i punti di vantaggio sul duo Messina-Ischia ma bisogna fare evidentemente ancora qualche punticino per essere sicuri della salvezza diretta, salvezza diretta che è diventata ormai molto complicata per Ischia ed Aversa, impossibile per il Savoia, alla ricerca tutte e tre le squadre più che altro della migliore posizione all’interno della griglia play out.

Per gli isolani un pareggio con tanto rammarico in quel di Messina, vantaggio gialloblu con Infantino e pareggio dei siciliani in zona cesarini, davvero un peccato per la squadra di mister Maurizi, una vittoria infatti avrebbe proiettato i gialloblu a soli tre punti dalla Paganese.

Colpo di coda invece dell’Aversa Normanna di mister Marra nel girone c di Lega Pro  che vince al “Marcello Torre” di Pagani grazie ad un autorete di Vinci e che si rimette in corsa dopo un ultimo mese scarno di risultati, il quint’ultimo posto è lì, a portata di mano e fa gola.
Il Savoia di mister Papagni pareggia 2-2 in casa dell’ormai retrocessa Reggina grazie ad un gol di Scarpa nel finale, ma ormai a Torre Annunziata di calcio giocato si parla sempre meno, a fine gara infatti proprio il capitano dei biancoscudati ha rilasciato pesanti dichiarazioni in merito alle disperate condizioni economiche in cui versa la sociatà che a detta sua mettono seriamente a rischio addirittura la gara interna di domanica prossima contro la Lupa Roma.