Il punto dello Scarpitto (22ᵃ giornata)

Meraviglia a dir poco vedere Conte aggredire verbalmente l’arbitro a fine gara. Ancor più desta stupore quanto il tecnico bianconero urla a gran voce: “Vergogna, vergogna.” È un paradosso detto da chi è stato ampiamente coinvolto nello scandalo calcio scommesse. Se ci fosse stato Gianni Agnelli, non si sarebbe verificata una contestazione così  veemente, poco elegante e fuori luogo. L’Avvocato avrebbe risposto con eleganza e umorismo, sicuramente con qualche battuta pittorica o con una signorile stoccata.

Dov’è finito lo stile della Vecchia Signora? Al momento non si ravvisa alcuna traccia.

Il giudice sportivo Gianpaolo Tosel ha fermato per due turni Bonucci e Conte (in più l’allenatore è tenuto a pagare un’ammenda di 10.000 euro), stop di una giornata a Chiellini e multa di 5.000 euro, per essersi introdotto sul terreno di gioco, contestando platealmente l’operato dei giudici di gara senza autorizzazione. Inoltre inibito fino al 18 febbraio Giuseppe Marotta e 50.000 euro ai danni della società zebrata. In campo invece l’armata juventina viene trafitta da un ex, per giunta napoletano, Marco Borriello, che risponde al gol dello stabiese Quagliarella. La capolista, in netta difficoltà, ha visto erodere il suo corposo vantaggio in classifica e inizia ad avvertire non poca pressione.

Al secondo posto gli azzurri a -3 dalla vetta. È il Napoli degli uruguaiani. 18ᵃ rete di Cavani in campionato e impeccabile prestazione di Britos. I partenopei ci credono. Alla Champions o ad altro?

L’aquila Olimpia interrompe il suo volo e cade inaspettatamente nel nido amico. Il Chievo vince a sorpresa 1-0 ai danni della Lazio. Senza Klose, ogni assalto risulta vano.

La doppietta di Meggiorini spaventa l’Inter, che a San Siro non va oltre il 2-2. I nerazzurri non entusiasmano più. Inoltre ceduto a titolo definitivo Sneijder al Galatasary. Difficile rimpiazzare l’olandese con un valido sostituto.

Il Faraone ritrova il gol e il Milan si aggiudica il derby lombardo contro l’Atalanta. La doppietta di Pazzini domenica scorsa è ormai un lontano ricordo. A Milanello è sbarcato Balotelli, colpo di mercato e sorpresa per la campagna elettorale.

Al Dall’Ara spettacolare pareggio 3-3 tra Bologna e Roma. Attacco giallorosso prolifico come sempre ma difesa capitolina allo sbando. A Zeman rinnovata una fiducia ad interim. Occhio ai passi falsi: il boemo è avvisato.

Il Catania batte i viola in rimonta con Legrottaglie e Castro nel 2ᵒ tempo.

Risultato tennistico a Marassi: la Samp ne fa sei. Dopo la doppietta alla Juve, Icardi fa poker contro il Pescara. Le sue 4 marcature dedicate allo scomparso presidente Garrone.

A Quartu Sant’Elena in parità lo scontro tra isolani (Cagliari-Palermo). Ilicic prima e poi Thiago Ribeiro.

Muriel condanna il Siena all’ultimo posto.

Buon campionato a tutti.

Diego Scarpitti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *