Il Museo archeologico Etrusco a Napoli

Il Museo archeologico Etrusco a Napoli

Il Museo archeologico Etrusco giunge a Napoli per mostrare la grandezza di un popolo con i suoi 800 pezzi donati dai Padri Barnabiti della città.

Apre a Napoli il museo archeologico etrusco. La sua inaugurazione, avvenuta il 18 febbraio 2015, ha aperto le porte a un mondo il cui dominio ha lasciato traccia anche all’interno della Campania.

Nel museo sono presenti vasi, ceramiche, urne funerarie, pitture, tombe che testimoniano l’autonomia e la grandezza degli abitanti d’Etruria fino all’arrivo dell’imperialismo romano che oscurerà quello che a tutti gli effetti è il primo vero popolo italico. Molti dei loro tesori artistici, furono collezionati, dal 1869 al 1882, dal Padre barnabita Leopoldo De Feis. Più di 800 reperti datati tra l’età del Bronzo e l’epoca imperiale furono, poi, donati dall’ente ecclesiastico a cui apparteneva De Feis, al museo didattico del collegio fiorentino “Alla querce”.

Un onore, dunque, per la città di Napoli, quello di ospitare, in una struttura interamente dedicata a essi il “Museo archeologico Etrusco De Feis“.

 

Il Museo archeologico Etrusco onora la città di Napoli

I tesori, dopo essere stati a lungo conservati, vengono, ora, esposti al pubblico sotto la volontà dei Padri Barnabiti di Napoli. L’intento è quello di mostrare alla città le grandezze di un popolo che, agli albori dell’VIII secolo a.C., viveva di una propria arte senza alcuno influsso esterno. Il museo è stato allestito sotto la guida della dottoressa e archeologa Fiorenza Grasso ed è posto in via Coroglio, 9, presso l’Istituto Denza di Posillipo.

All’interno della collezione esposta, dei circa 800 pezzi esposti, 250 provengono dalla zona di Orvieto come coppe, brocche con pregiati mascheroni decorativi con cinghiali e cavalli alati nei tipici colori nero lucente. Pregiate ceramiche rosse risalenti al quarto secolo avanti Cristo di origini campane e precisamente della zona di Montesarchio, sono state aggiunte alla collezione. Nel museo è presente anche un prezioso e tipico sarcofago etrusco di terracotta che rappresenta una donna.

In ogni sala del museo, sono presenti appositi pannelli esplicativi. Per recarsi a visitare il tesoro etrusco è necessaria la prenotazione (info 081 575 7533)