higuain

Il difensore del Positano chiede dieci mila volte scusa al Pipita Higuain, non volevo colpirlo

Mille mote scusa chiede il giovane difensore del Positano, Valerio Esposito, dove aver toccato il polpaccio di Higuain in amichevole duramente.

Toccato duro durante l’amichevole disputata in settimana contro il Positano del patron Cecchi Paone, Higuain non è a rischio partita per domani contro l’Empoli. Un bel sospiro di sollievo per il giovane difensore rossonero Valerio Esposito, che in amichevole a Castel Volturno aveva colpito al polpaccio il campione argentino del Napoli.

“Non volevo colpire Higuain”

Dopo la botta e l’uscita dal campo per infortunio, il 22enne Valerio Esposito, studente di Scienza Motorie, ha subito chiesto scusa al capocannoniera della Serie A. “Non volevo colpirlo, non ricordo nemmeno dove ho colpito, credo al polpaccio. Non avrei mai voluto colpirlo. Volevo chiedergli scusa, tutt’ora vorrei chiedergli scusa a Higuain. Gli chiederei scusa per altre dieci mila volte”, è stato il commento del giovane difensore del Positano dopo il match amichevole.