Il cordoglio dell’assessore Gaeta per la morte del clochard Samuel

Il cordoglio dell’amministrazione comunale per la morte di Samuel

di Redazione

Napoli – “L’Amministrazione di fronte a notizie così tristi e dolorose non può che aumentare tutti gli sforzi possibili nella direzione di  un’accoglienza che risponda ai bisogni di tutti i suoi cittadini”. E’ quanto si legge in una nota diffusa dal comune di Napoli, attraverso la quale l’assessore alle politiche sociali Roberta Gaeta ha espresso, a nome dell’intera giunta, il proprio cordoglio per la morte di Samuel, il clochard trovato morto ieri mattina a causa del freddo.

“Il Comune ha disponibili circa 250 posti letto per la loro accoglienza, posti che aumentano con l’emergenza freddo. Un dato che  però non ci deve far dimenticare la complessità degli interventi; il mondo delle persone senza fissa dimora è fatto di persone fragili  soggette a problematicità diverse, spesso associate fra loro: problemi  psichici, alcolismo, dipendenze” ha dichiarato l’assessore. Un mondo in cui è spesso difficile entrare per gli operatori del comune che, in molti casi, si trovano dinanzi al rifiuto di cure e aiuti da parte dei senzatetto.

“Per affrontare queste situazioni, il Comune è dotato di una unità mobile di strada che avvicina e cerca di accompagnare queste persone a  situazioni di accoglienza più adeguate – ha concluso Roberta Gaeta – Anche laddove c’è un rifiuto il personale continua a seguirli per portare generi di conforto, coperte e aiuto”.

28 novembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *