Il Comitato Civico Gianturco bonifica “I ponti della Vergogna”

L’azione dei volontari ridona dignità ai passaggi pedonali

L’azione dei volontari ridona dignità ai passaggi pedonali

di Redazione

Erano anni che i ponti della Vesuviana di Gianturco venivano utilizzati impropriamente come delle piccole discariche a cielo aperto, tanti gli appelli dei residenti alle aziende responsabili della pulizia delle strade ma mai nessun risultato.
Così il “Comitato Civico Gianturco” ha pensato bene di passare dalle parole ai fatti: armati di disinfettanti, scope e di tutti gli strumenti necessari per la bonifica, i cittadini hanno ripulito il ponte sia in via Brin che in via Galileo Ferraris.

“Dopo tanti anni di accumulo di spazzatura – hanno spiegato i residenti – abbiamo fatto una bonifica dei Ponti della Vergogna, in modo da facilitare il passaggio pedonale dei cittadini del quartiere di Gianturco, ai lavoratori Cinesi che lavorano in zona, alle persone che lavorano al centro Almaviva, ai tanti turisti e visitatori che vanno alle Eccellenze Campane in via Brin”.

Un chiaro messaggio da parte dei cittadini agli enti predisposti alla cura e salvaguardia delle strade ma anche un’azione di pubblica utilità.

 

20 febbraio 2014