Il Bello e Il Vero: mostra scultorea tra arte e informatica

Dal 29 ottobre è allestita, presso il Complesso Monumentale di San Domenico, la mostra di arte scultorea: “Il Bello e Il Vero” a cura di Isabella Valente.

Il Bello e Il Vero, una mostra d’arte scultorea, a cura di Isabella Valente, è allestita presso il Complesso Monumentale di San Domenico. Nel percorso espositivo è possibile ammirare circa 250 opere provenienti sia da collezioni private che da musei. Nelle enormi sale della location, sculture di artisti del calibro di Vincenzo Gemito a Francesco Jerace. Le opere appartengono ad un periodo della scultura partenopea a cavallo tra il XIX e il XX secolo, periodo cruciale che diede all’arte napoletana una visibilità a livello europeo.

Il Bello e Il Vero, la mostra con ingresso gratuito

Particolarità interessante che contraddistingue l’esposizione, Il Bello e Il Vero è il connubio tra arte ed informatica: noi di RoadTv Italia abbiamo avuto il piacere di avere ai nostri microfoni due dei giovani che hanno fatto sì che il progetto si realizzasse. Per la parte informatica, l’ing. Ruggiero, ci ha illustrato l’apporto tecnologico dato dagli ingegneri che, attraverso l’installazione di 7 ambienti virtualizzati chiamati ”I Musei della Città”, ci guidano in un viaggio virtuale lungo tutti i luoghi dell’arte napoletana. Per quanto riguarda le statue, grazie all’uso di un App è possibile avere in tempo reale i dati storici e artistici della opera presenti, o addirittura far parlare, sempre in maniera virtuale, l’opera attraverso lo smartphone o il tablet. La parte artistica, invece, ci è stata delineata dalla storica dell’arte Lidia la Rocca che ha con precisione sottolineato la valenza artistica della Mostra. L’invito che vi facciamo è quello di venirla a visitare, ricordandovi che l’ingresso è gratuito e che avete tempo fino al 31 gennaio 2015.