I napoletani mettono il casco? VIDEO

I napoletani mettono il casco? L’onorevole Beccalossi è convinta di no, per una questione di mentalità. Noi siamo andati a verificare con le nostre telecamere: ecco che cosa abbiamo scoperto

L’onorevole Viviana Beccalossi, ospite a Servizio Pubbico nella puntata di giovedì 25 settembre, ha affermato che Napoli è una città incivile: al nord nessuno si permetterebbe mai di guidare un motorino a 13 anni, di andare a tre o a quattro senza casco, di non rispettare le forze dell’ordine. È un fatto di mentalità, che secondo l’onorevole bresciana, esiste solo al Sud.

Poi tira in mezzo la morte di Davide Bifolco, e asserisce convinta che mai nella sua regione sarebbe potuta accadere una cosa simile. A Napoli invece, secondo l’onorevole, infrangere la legge è la normalità. Ma ne siamo davvero così sicuri?

Quanti napoletani mettono il casco?

Noi abbiamo voluto fare un piccolo esperimento “sociale”: appostati a un incrocio che dalla centralissima via Toledo porta ai Quartieri Spagnoli, abbiamo atteso l’arrivo di scooter e motorini, per vedere quanti dei conducenti indossassero il casco. Abbiamo scelto di proposito una zona centrale della città, vicina però a un quartiere popolare, per assicurarci di intercettare persone di estrazione sociale diversa ma presumibilmente non residenti nelle periferie della città che, purtroppo, in quanto tali, sono spesso zone disagiate e abbandonate a se stesse, a Napoli e in Campania così come a Milano e Brescia e in Lombardia. Secondo voi quanti napoletani avevano il casco? Scopritelo in questo video e giudicate voi: qual è la mentalità vigente a Napoli? La maggioranza dei napoletani sono persone civili o incivili?