Hysaj

Hysaj: “Col Pescara gara difficile. Vincere a Napoli sarebbe un sogno”

Elseid Hysaj, ai microfoni di Radio Kiss Kiss, ha parlato del prossimo impegno del Napoli contro gli abruzzesi e del momento della squadra

Vincere a Napoli sarebbe un sogno. Siamo un gruppo forte che sta crescendo e dobbiamo proseguire su questo percorso“. Elseid Hysaj, ai microfoni di Radio Kiss Kiss esprime il suo entusiasmo per il rendimento in azzurro e rivela anche le sue sensazioni in vista dell’anno che sta arrivando.

Veniamo da un 2016 in cui abbiamo ottenuto grandi risultati. Nel girone di andata, nonostante qualche infortunio come quello di Milik, siamo riusciti a restare al vertice della classifica ed a proporre un gioco bello unito ai risultati”.

“Io sono certo che questa squadra potrà dare ancora di più, stiamo seguendo tutti le indicazioni di Sarri ed è molto bello vedere che siamo apprezzati non solo per le vittorie ma anche per l’organizzazione e per la qualità dei nostri schemi. Penso che il 2017 per noi possa essere un anno bellissimo”.

Da Pescara, prima di andata, al Pescara domenica al San Paolo. Quanto è cambiato il Napoli dall’esordio stagionale? “Sicuramente siamo migliorati tantissimo, abbiamo smussato ancora alcuni difetti e stiamo percorrendo la strada giusta. All’andata a Pescara trovammo un avversario che fece un gran match e proprio per questo sappiamo che ci aspetterà una gara difficile anche stavolta”.

“Il Pescara gioca a viso aperto, esprime un bel calcio e quindi ci vorrà massima attenzione per poter imporre la nostra manovra. Ci vorrà lo spirito giusto perchè in ogni partita bisogna dare il massimo se si vuole rimanere competitivi”.

Il successo con la Samp al 95′ vi ha dato ulteriore spinta emotiva: “E’ stata una bellissima serata, nonostante tante difficoltà siamo riusciti a vincere con carattere e andando anche oltre gli schemi. Sono quelle sfide che ti fanno capire la forza di questo gruppo che nonostante assenze e squalifiche ha mostrato di avere uomini di qualità e sempre all’altezza per dare una grande mano alla squadra”.

Sarri ha detto che vincere a Napoli è il top per un professionista: “Ha ragione. Io col mister sono stato per vari anni insieme e sappiamo cosa significa dover superare esami per arrivare ad un Club così importante come il Napoli. Il suo sogno è anche il mio perchè ho visto immagini di questa città quando ha vinto ed essere protagonista sareebbe meraviglioso“.

Intanto il gruppo è più folto con il ritorno di Milik e l’arrivo di Pavoletti: “Arek sta bene, è un calciatore fantastico e sarà una nostra arma in più Nel calcio ci sta che ci si possa infortunare ma è importante sapersi rialzare e tornare più forti di prima”.

“Pavoletti è qui con noi da alcuni giorni e devo dire che si è subito mostrato un ragazzo eccezionale e disponibilissimo. E’ un attaccante forte e molto generoso che ci darà ulteriore spinta in avanti”.

Ci pensi alla sfida con il Real? “Io non posso dire di no perchè vengo dal nulla, ero un bambino che ammirava i campioni Real Madrid come idoli e adesso me li ritroverò di fronte. In qualche modo è un coronamento di ciò che ho fatto sinora in carriera. Sarà una sfida di grande bellezza e sappiamo tutti che per giocarcela dovremo dare tutto e dimostrare attraberso il nostro gioco di poter essere alla loro altezza”.

fonte sscnapoli.it