Hisham Matar

Hisham Matar: il Premio Pulitzer a Napoli Città Libro

Il Premio Pulitzer 2017 Hisham Matar a Napoli Città Libro: gli appuntamenti di grande respiro internazionale del Salone del Libro di Napoli

Ospite d’eccezione del prossimo appuntamento letterario presso il prestigioso Palazzo du Mesnil in Via Chiatamone il 27 marzo alle ore 10:30, lo scrittore libico Hisham Matar per un incontro di grande respiro culturale organizzato in collaborazione tra Napoli Città LibroSalone del Libro e dell’Editoria, l’ Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”Fondazione Premio NapoliAstrea sentimenti di giustizia , “A Voce Alta Onlus” e Salerno Letteratura Festival.

L’evento curato da M. Ruocco, vedrà la presenza di Benedetta Tobagi in qualità di moderatrice dell’incontro. Interverranno Elda Morlicchio, Rettore dell’Università l’Orientale e Domenico Ciruzzi, Presidente della Fondazione Premio Napoli.

Hisham Matar – un grande ospite al Salone del Libro

Hisham Matar, vincitore del premio Pulitzer nel 2017 con il romanzo “Il ritorno. Padri, figli e la terra fra di loro“, rappresenta uno dei momenti più alti degli eventi di avvicinamento al Salone del Libro inseriti nel Programma Off, che avrà la sua prima grande edizione dal 24 al 27 maggio 2018 presso il Complesso Monumentale San Domenico Maggiore, e che propone ai lettori il tema portante “Back Home”.

Il ritorno, la partenza, la casa: elementi del capolavoro letterario e caratteristiche autobiografiche dello scrittore nato a New York da genitori libici.

Matar ha vissuto maggior parte della sua infanzia tra Tripoli e Il Cairo, prima di trasferirsi a Londra.

La sua vita è stata segnata dal rapimento del padre, Jaballa Matar, catturato nel 1990 dalle truppe di Mu’ammar Gheddafi per essersi opposto al regime del dittatore, quando Hisham aveva solo 19 anni. Da allora, non ha avuto più sue notizie.
Questa vicenda ha segnato profondamente Matar e ha visto crescere in lui l’incertezza riguardante il destino del padre; tormento e disagio si evincono dalla scrittura, dove temi come la perdita e l’esilio sono ricorrenti nei romanzi. Uno scrittore in grado di stabilire un contatto emotivo coi i propri lettori attraverso considerazioni sulla propria vita che vanno a fondersi con quelle delle vite degli altri.

Hisham Matar con “Il ritorno. Padri, figli e la terra fra di loro“, ci trasferisce un diario delle emozioni sul suo viaggio alla ricerca del padre in Libia, nel 2011.

Oggetto di premiazioni e onorificenze da parte di istituzioni letterarie anglofone, arabe, francofone, dato il successo della trasversalità delle sue opere è attualmente impegnato nell’attività di insegnamento alla Columbia University e scrive saggi per le più importanti testate mondiali: “The Independent“, “The Guardian“, “The Times and The New York Times” e altro ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *