No SbloccaItalia degenera: fumogeni e scontri alla manifestazione (FOTO/VIDEO)

Una vera e propria guerriglia si è scatenata alla fine della manifestazione contro il decreto SbloccaItalia: ecco tutte le immagini

Era nata come una manifestazione forte ma pacifica, e invece verso le 13 nei pressi di Città della Scienza la manifestazione No SbloccaItalia ha preso una piega decisamente violenta. A Città della Scienza era prevista un’assemblea, ma il capo delle forze armate ha bloccato all’ingresso i manifestanti nonostante la presenza del vicesindaco e della giunta poiché sprovvisti di autorizzazione. Mentre Sandro Fucito, Assessore del Patrimonio, di Rifondazione stava cercando un compromesso con le forze dell’ordine, le tensioni sono aumentate finché la situazione è sfuggita di mano, un gruppo di manifestanti ha provato a entrare forzando il cordone delle forze dell’ordine in tenuta antisommossa dando vita ad una grossa rissa con conseguente lancio di fumogeni. Bastoni, petardi e bombe carta sono state lanciate contro la polizia.

Una violenza inaspettata durante il No SbloccaItalia

Dalle immagini possiamo notare a terra massi di grandi dimensioni che sembrano essere stati lanciati tra la folla di manifestanti. Le percosse da parte delle forze dell’ordine sono state violentissime e sta nascendo una barricata, alcuni manifestanti si sono introdotti armati in un cantiere dando vita ad una vera e propria guerriglia.

Guarda anche il video integrale della manifestazione con le interviste ai partecipanti

“Continuiamo il corteo!”: le violenze scemano

Alcuni manifestanti prendono le distanze dalle violenze e chiedono di continuare a protestare con un corteo pacifico. Intanto gli scontri scemano proprio in questi istanti. Gli altoparlanti danno il via libera ai manifestanti che ancora vogliono sfilare per le strade di Bagnoli e intanto si organizza un’assemblea prevista per le 16 di questo pomeriggio.