Grillo a Napoli: “Avete ragione a fischiare l’Inno”

Beppe Grillo arriva a Napoli, nel Rione Sanità, per il suo tour di propaganda #VinciamoNoi

Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle arriva anche a Napoli con il tour #VinciamoNoi nel Rione Sanità in cui si è riversata una grande folla di cittadini napoletani ieri, 8 maggio 2014. Il comico si schiera, astutamente, dalla parte del popolo partenopeo infervorandosi sui fatti di attualità che in questi giorni sta vedendo purtroppo protagonista la nostra città. Uno striscione che recita “Ciro non mollare” viene mostrato da un gruppo di partecipanti al comizio, e ovviamente si rivolge al tifoso napoletano ferito a Roma poco prima della partita Napoli-Fiorentina e che al momento si trova ancora in ospedale in difficili condizioni. Proprio su questa situazione scottante, che vede protagonista anche Genny ‘a Carogna, si basa il comizio di Beppe Grillo che incalza: “Anche io avrei fischiato l’Inno se fossi stato napoletano!

“Fratelli d’Italia. Fratelli di chi?…”

“… Di quelli che vi hanno portato i rifiuti tossici?”. Ed ecco un altro tema scottante; i rifiuti. Grillo tocca tutti i tasti dolenti della nostra città presentandosi come una novità o una boccata d’aria per i cittadini napoletani così tanto incompresi in quest’ultimo periodo. Il comico, portavoce del Movimento 5 Stelle continua dicendo: “Lo Stato qui non lo avete mai visto e vi ha fatto soltanto cattiverie!“.

“Renzi? Non c’è nemmeno più il gusto di prenderlo in giro!”

Grillo si scaglia anche contro l’attuale Presidente del Consiglio italiano Renzi: “Renzi fa le stesse cose di Monti e Letta. Non mi va nemmeno più di prenderlo in giro. Se faranno l’Italicum per buttarci fuori vinceremo noi con la loro stessa legge.”