“Grande amore” scritta per Il Volo da due napoletani

“Grande amore”, la canzone che ha fatto trionfare il trio Il Volo all’ultimo Festival di Sanremo, è stata scritta da due autori napoletani

Il Volo, vincitori del 65° Festival di Sanremo

“Il Volo”, il trio di tenori che ha trionfato pochi giorni fa all’ultimo Festival di Sanremo, ha sempre avuto come cavallo di battaglia del proprio repertorio, brani presi a prestito principalmente dalla tradizione canora napoletana. La voce potente e virtuosa dei tre giovani tenori ben si presta infatti alle melodie e ai testi appassionati delle canzoni classiche partenopee.

Il Volo e la tradizione musicale napoletana

Dopo il trionfo nel 2009 a Ti lascio una canzone , il talent show canoro condotto da Antonella Clerici, Il Volo ha partecipato anche ad American Idol, dove si è esibita in una versione live impeccabile di ‘O sole mio.
Grande amore, il brano vincitore del Festival, vanta come autori due napoletani, Francesco Boccia e Ciro Esposito, originario di Fuorigrotta e compositore noto. Il primo ha calcato assieme a Giada Caliendo il palco dell’Ariston già nel 2001 con il brano “Turu turu”, che divenne un vero e proprio tormentone. Dodici anni fa compose Grande amore ma non passò le selezioni. Quest’anno, dopo che al trio erano stati proposti diversi brani poco convincenti, Pasquale Mammaro, editore della canzone destinata in un primo momento agli Opera Pop, decise di affidargli questo brano. “Michele Torpedine, manager del Volo, era perplesso, non voleva. Poi Celso Valli ha curato l’arrangiamento e, con piccole modifiche al testo, fondamentalmente per adattarlo a tre voci invece che due, è nato il primo provino”, racconta Mammaro.