Gouache d'Amore: l'ultima apertura serale estiva del Museo Archeologico

Gouache d’Amore: l’ultima apertura serale estiva del Museo Archeologico

Stasera 29 settembre, a partire dalle ore 21.00, al Museo Archeologico si terrà il concerto teatrale “Gouache d’Amore”, l’ultimo della rassegna estiva

Stasera 29 settembre, a partire dalle ore 21.00, al Museo Archeologico si terrà il concerto teatrale “Gouache d’Amore”.

L’iniziativa avviene nell’ambito dei giovedì al museo, promossi dal MANN per il periodo estivo.

Giovedì al Museo Archeologico di Napoli

 

“Gouache d’Amore” è un concerto teatrale composto da canti, villanelle, letture, narrazioni e dialoghi tratti dalla tradizione colta e popolare in una interpretazione per chitarra classica, percussioni e voce, una composizione musicale che prende spunto da frammenti di Anonimo d’epoca pompeiana, da testi teatrali cinque-secenteschi tratti dalle opere teatrali di Silvio Fiorillo, Isabella Andreini, Andrea Perrucci e dalla grande letteratura, tra ‘700 e primo ‘900, di Johann Wolfgang von Goethe e Matilde Serao. Al centro di tutto l’amore espresso da grandi scrittori e viaggiatori per la città di Partenope.

L’evento è l’ultimo della rassegna estiva del Museo Archeologico, quei giovedì al museo che sono stati ricchi di incontri e musica nella cornice del giardino.

La serata è stata organizzata da ICRA Project, Il Centro Internazionale di ricerca sull’attore.  L’ interpretazione è affidata a Lello Giulivo per il canto e la chitarra classica, a Lina Salvatore per la narrazione e il canto e a Michele Monetta per le percussioni.

A seguire, alle 22.00 circa, si terrà una degustazione di vini campani a cura del maître Luigi Salvatore, della Tenuta Bianchino e dell’Enoteca Vini Divini .