Gli autori del Sud tornano nei libri di scuola

Gli autori del Sud tornano nei libri di scuola

Riammessi nelle antologie, gli autori del Sud cancellati dalla Gelmini

Tornano nei testi scolastici gli autori del Sud del Novecento. Questo grazie all’approvazione da parte della commissione Cultura alla Camera della risoluzione presentata dagli esponenti del Movimento Cinque Stelle, dopo la loro esclusione a causa delle indicazioni nazionali dell’allora Ministro dell’Istruzione, Maristella Gelmini.

 

Quattro anni dopo, tornano nei libri scolastici gli autori del Sud. Riammessi Sciascia, Quasimodo e Matilde Serao

 

Luigi Gallo, deputato campano del Movimento Cinque Stelle che in questi mesi ha organizzato iniziative in favore degli autori del Sud con Pino Aprile e Paolo Saggese, ha così commentato: “Grazie all’approvazione di questa risoluzione sarà possibile reinserire nelle indicazioni curricurali che erano state cancellate dalla Gelmini autori del calibro di Leonardo Sciascia, Salvatore Quasimodo, Matilde Serao e Anna Maria Ortese. Il nostro obiettivo  – ha proseguito – è quello di dare ai nostri studenti un quadro completo della letteratura italiana e di valorizzare tutte le aree culturali del Paese così da permettergli di cogliere in maniera omogenea la ricca tradizione letteraria e artistica del Mezzogiorno. Valori di cui la Gelmini non ha mai tenuto conto: le indicazioni nazionali, infatti, svilivano la dignità degli autori del Sud”.